OncologiaMedica.net
Reumatologia
Ematologia.net

Recupero e recidiva successivi al trattamento negli adolescenti con depressione maggiore


Il disturbo depressivo maggiore negli adolescenti è comune e debilitante.
Sono stati sviluppati trattamenti efficaci, ma poco si sa circa gli esiti a lungo termine, tra cui le recidive.

Uno studio ha cercato di determinare se gli adolescenti che hanno risposto al trattamento a breve termine o che hanno ricevuto il più efficace trattamento per un breve periodo abbiano tassi di recidiva inferiori, e di identificare i predittori di recupero e di recidiva.

Un totale di 196 adolescenti ( 86 maschi e 110 femmine ) randomizzati a 1 di 4 interventi a breve termine ( trattamento con Fluoxetina [ Prozac ], terapia cognitivo-comportamentale, una loro combinazione, oppure placebo ) nello studio Treatment for Adolescents With Depression sono stati seguiti per 5 anni dopo il termine dello studio ( 44.6% del campione originale del Treatment for Adolescents With Depression Study ).

Il recupero è stato definito come assenza di sintomi depressivi importanti clinicamente significativi in base all'intervista Schedule for Affective Disorders and Schizophrenia for School-Age Children–Present and Lifetime Version per almeno otto settimane.
La recidiva è stata definita come un nuovo episodio di depressione maggiore dopo il recupero.

Quasi tutti i partecipanti ( 96.4% ) hanno avuto un recupero dall'episodio di disturbo depressivo maggiore nel corso del follow-up.

Il recupero a 2 anni è stato significativamente più probabile per coloro che avevano risposto al trattamento a breve termine ( 96.2% ) rispetto ai pazienti con risposta parziale o che non avevano avuto risposta ( 79.1% ) ( P inferiore a 0.001 ), ma non è stato associato all'aver ricevuto il trattamento a breve termine più efficace ( combinazione di Fluoxetina e terapia comportamentale cognitiva ).

Dei 189 partecipanti che hanno raggiunto il recupero, 88 ( 46.6% ) hanno avuto una recidiva.
La recidiva non è stata predetta da una risposta piena al trattamento a breve termine.

Tuttavia, coloro che hanno risposto in modo totale o parziale hanno presentato una minore probabilità di avere una recidiva ( 42.9% ) rispetto ai non-responder ( 67.6% ) ( P=0.03 ).

Il sesso è stato predittivo di recidiva ( 57.0% tra le femmine versus 32.9% tra i maschi; P=0.02 ).

In conclusione, quasi tutti gli adolescenti depressi vanno incontro a recupero.
Tuttavia, la recidiva si verifica in quasi la metà degli adolescenti recuperati, con maggiore probabilità nelle donne in questa fascia di età.
Ulteriori ricerche dovrebbero identificare e risolvere le vulnerabilità di recidiva che sono più comuni tra le giovani donne. ( Xagena2011 )

Curry J et al, Arch Gen Psychiatry 2011; 68: 263-269


Psyche2011



Indietro