EPA 2017
American Psychiatric annual meeting
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa

Associazione tra l’impiego dell’olio di fegato di merluzzo ed i sintomi depressivi

Studi clinici hanno indicato che gli Acidi Grassi omega-3 migliorano l’outcome ( esito ) della depressione.

Ricercatori dell’University of Bergen in Norvegia hanno valutato l’associazione tra l’assunzione di olio di fegato di merluzzo, ricco di Acidi Grassi omega-3 ed i sintomi di depressione e di ansia nella popolazione generale.

Sono stati analizzati i dati dell’Hordaland Health Study 97-99 ( HUSK ) un’indagine condotta in Norvegia su 21835 soggetti di due gruppi di età 40-49 e 70-74.

I sintomi della depressione e dell’ansia sono stati misurati mediante l’Hospital Anxiety and Depression Scale ( HADS ).

Tra i partecipanti, l’8,9% aveva usato giornalmente l’olio di fegato di merluzzo.

Il 3.6% dei soggetti aveva alti livelli di sintomi depressivi. Tuttavia, la prevalenza di sintomi depressivi tra coloro che avevano assunto giornalmente l’olio di fegato di merluzzo era 2.5% rispetto al 3.8% del resto della popolazione.

Gli utilizzatori dell’olio di fegato di merluzzo avevano significativamente una minore probabilità di avere sintomi depressivi rispetto ai non utilizzatori, dopo aggiustamento per i fattori confondenti ( età, sesso, abitudine al fumo, consumo di caffè, consumo di alcool, attività fisica, educazione ) ( odds ratio, OR=0.71 ).

Inoltre, i Ricercatori hanno trovato che la prevalenza di alti livelli di sintomi depressivi si è ridotta con l’incremento della durata di assunzione di olio di fegato di merluzzo ( p=0.04 ).

Le scoperte stanno ad indicare che l’uso regolare di olio di fegato di merluzzo è negativamente associato ad alti livelli di sintomi depressivi nella popolazione generale. ( Xagena2007 )

Raeder MB et al, J Affect Disord 2007; 101: 245-249

Psyche2007 Farma2007


Indietro