Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Gastrobase.it

Brexanolone, un modulatore allosterico positivo dei recettori GABA-A, nella depressione post-partum


La depressione post-partum è un disturbo dell'umore grave nelle donne che potrebbe essere scatenato dalle fluttuazioni degli ormoni riproduttivi nel peri-partum.
Uno studio di fase 2 ha esaminato il Brexanolone ( Zulresso; USAN, precedentemente iniezione SAGE-547 ), una formulazione endovenosa di Allopregnanolone, un modulatore allosterico positivo dei recettori dell'acido gamma-aminobutirrico ( GABA A ), per il trattamento della depressione post-partum.

Per lo studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, sono state arruolate pazienti ospedalizzate 6 mesi o meno dopo il parto con grave depressione post-partum ( punteggio totale HAM-D [ Hamilton Rating Scale for Depression ] maggiore o uguale a 26 ) in quattro ospedali negli Stati Uniti.
Le donne eleggibili sono state assegnate casualmente a ricevere una singola dose continua endovenosa di Brexanolone oppure placebo per 60 ore.

L'endpoint primario di efficacia era il cambiamento rispetto al basale nel punteggio totale HAM-D in 17 punti a 60 ore, valutato in tutte le pazienti randomizzate che hanno iniziato l'infusione del farmaco in studio o placebo e che avevano una valutazione completa HAM-D al basale e almeno una valutazione HAM-D post-basale.
Le pazienti sono state seguite fino al giorno 30.

Lo studio è stato condotto tra il 2015 e il 2016 ( visita finale dell'ultimo paziente arruolato ). 21 donne sono state assegnate a caso ai gruppi Brexanolone ( n=10 ) e placebo ( n=11 ).

A 60 ore, la riduzione media del punteggio totale HAM-D rispetto al basale è stata di 21.0 punti nel gruppo Brexanolone contro 8.8 punti nel gruppo placebo ( differenza -12.2, P=0.0075, dimensione dell'effetto 1.2 ).

Nessun decesso, eventi avversi gravi o interruzioni a causa di eventi avversi sono stati segnalati in entrambi i gruppi.
4 delle 10 pazienti nel gruppo Brexanolone hanno manifestato eventi avversi rispetto a 8 su 11 nel gruppo placebo.
Gli eventi avversi più frequentemente riportati nel gruppo Brexanolone sono stati capogiri ( 2 pazienti nel gruppo Brexanolone vs 3 pazienti nel gruppo placebo ) e sonnolenza ( 2 vs nessuna ).

Eventi avversi moderati emergenti dal trattamento sono stati segnalati in 2 pazienti nel gruppo Brexanolone ( tachicardia sinusale, n=1, sonnolenza, n=1 ) e in 2 pazienti nel gruppo placebo ( dolore al sito di infusione, n=1; cefalea da tensione, n=1 ); una paziente nel gruppo placebo ha presentato un grave evento avverso emergente dal trattamento ( insonnia ).

Nelle donne con grave depressione post-partum, l'infusione di Brexanolone ha determinato una riduzione significativa e clinicamente significativa del punteggio totale HAM-D, rispetto al placebo.

I risultati hanno supportato il razionale per il targeting dei recettori GABA A sinaptici ed extrasinaptici nello sviluppo di terapie per pazienti con depressione post-partum. ( Xagena2017 )

Kanes S et al, Lancet 2017; 390: 480-489

Gyne2017 Psyche2017 Farma2017



Indietro