EPA 2017
American Psychiatric annual meeting
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa

Efficacia della Venlafaxina nei pazienti con depressione maggiore che non rispondono agli SSRI


Circa il 50% dei pazienti a cui sono prescritti gli inibitori selettivi del reuptake della serotonina ( SSRI ) non rispondono al trattamento.
Lo scopo dello studio è stato quello di valutare l’efficacia della Venlafaxina ( Efexor in Italia, Effexor in Usa ), sia nella formulazione a rilascio immediato ( IR , immediate release ) che in quella a rilascio prolungato ( XR , extended release ) nei pazienti ambulatoriali che non rispondono al trattamento con gli SSRI o nel caso in cui non mantengano l’efficacia nel tempo.
Pertanto i pazienti che hanno incontrato i criteri del DSM-IV ( Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders , Fourth Edition ) per la depressione maggiore , che erano stati precedentemente trattati con un SSRI ( Fluoxetina > o = 20 mg/die , Sertralina > o = 50 mg/die , Paroxetina > o = 20 mg/die ) per 6 settimane o più , ma che presentavano un’inadeguata risposta terapeutica, sono stati trattati con la Venlafaxina ( formulazione IR o XR, 50-400 mg/die ) per 6 settimane o più.
La risposta alla 6^-8^ settimana è stata definita come un punteggio totale minore o uguale a 10 alla scala HAM-D25 ( Hamilton Depression Scale ) o un punteggio totale maggiore o uguale a 5 alla scala PGI-21 ( Patient Global Improvement Scale ).
La remissione è stata definita come un punteggio totale alla scala HAM-D25 minore o uguale ad 8 o un punteggio maggiore o uguale a 7 alla scala PGI-21.
Un totale di 73 pazienti ( 54 donne , 19 uomini , età media : 38,6 anni ) sono stati arruolati e trattati con Venlafaxina IR ( n = 63 ) o Venlafaxina XR ( n = 10 ) ; 33 erano non responder agli SSRI e 36 presentavano sintomi depressivi non controllati nel tempo dagli SSRI.
Quattro pazienti, che stavano ricevendo Venlafaxina IR hanno interrotto il trattamento a causa di eventi avversi , quali : agitazione , sedazione o nausea.
Dopo 6-8 settimane di trattamento con la Venlafaxina , il 94,2% (65/69 ) dei pazienti è stato considerato responder alla scala HAM-D25 o alla scala PGI-21 , e d il 91,3% ( 63/69) dei pazienti responder e ad entrambe le scale.
L’87% (60/69) e l’85,5% (59/69) dei pazienti ha raggiunto la remissione sulla base dei criteri HAM-D25 e PGI-21, rispettivamente.
Pertanto la Venlafaxina sia nella formulazione a rilascio immediato che a rilascio prolungato , può risultare efficace nei pazienti ambulatoriali con depressione maggiore che non rispondono agli SSRI o che non riescono a controllare i sintomi. ( Xagena 2002 )

Kaplan EM , Clin Ther 2002 ; 24: 1194-2000


Indietro