EPA 2017
American Psychiatric annual meeting
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017
Xagena Mappa

L'assunzione di Magnesio con la dieta è inversamente correlata al rischio di depressione


Uno studio ha esaminato l'associazione tra assunzione di Magnesio nella dieta e il rischio di depressione.

L'analisi è stata compiuta in un campione rappresentativo a livello nazionale di 17.730 adulti dello studio NHANES ( National Health and Nutrition Examination Survey ) 2007-2014.

L'assunzione di Magnesio è stata valutata mediante richiami dietetici delle 24 ore.
La depressione è stata valutata utilizzando il questionario PHQ-9 ( Patient Health Questionnaire-9 ).

L'assunzione di Magnesio nella dieta è risultata inversamente associata al rischio di depressione.
L'odds ratio aggiustato multivariato ( intervallo di confidenza al 95% ) per la più alta verso la più bassa assunzione di Magnesio nella dieta è stato pari a 0.47 ( 0.34-0.66 ).

Nell'analisi dei sottogruppi, l'assunzione di Magnesio nella dieta era inversamente associata al rischio di depressione tra le donne, mentre nessuna associazione è stata trovata tra gli uomini.

L'associazione inversa tra assunzione di Magnesio nella dieta e rischio di depressione è risultata statisticamente significativa in tutte le fasce d'età.

Una relazione lineare ( P per la non-linearità = 0.34 ) è stata trovata tra l'assunzione di Magnesio nella dieta e il rischio di depressione nell'analisi dose-risposta.

Questo è uno studio trasversale, quindi la causalità non può essere dedotta. Inoltre, i dati erano auto-riferiti.

In conclusione, l'assunzione con la dieta di Magnesio è risultata inversamente associata al rischio di depressione in modo lineare.
Il dato deve essere confermato da studi prospettici di maggiori dimensioni. ( Xagena2018 )

Sun C et al, J Affect Disord 2018; Epub ahead of print

Psyche2018 Farma2018


Indietro